ZANZIBAR ....L'Isola delle Spezie


Siamo giunti dopo circa 10h di volo da Malpensa, in questa splendida Isola Tropicale al largo della Tanzania. Zanzibar rievoca le storie dei sultani, gli harem, ma anche di ufficiali britannici e avventurieri senza passato. Zanzibar ha il sapore della frutta, ha il profumo delle spezie: cocco, cannella, papaia, mango e soprattutto karufu,ovvero il chiodo di garofano.

Zanzibar è stata infatti per molto tempo crocevia della via delle spezie che univa Europa e Africa all'Asia. Zanzibar fu anche un importante snodo nel commercio di schiavi che venivano inviati in Medio Oriente, infatti vi sono molti originari delle Indie. Zanzibar è anche spiagge bianche quasi accecanti, è mare cristallino e dai colori che vanno dal turchese al blu intenso: spiagge da cui emergono zone coralline o lunghe lingue di sabbia bianche a secondo della zona e a seconda della marea a cui è soggetta la cosa orientale per almeno 6h al giorno. La costa nord invece è meno soggetta al fenomeno delle maree lasciandovi godere a pieno di questo meraviglioso mare....e anche lasciandovi senza fiato durante i meravigliosi tramonti.

Zanzibar è mare sicuramente, è relax...è pace...ma è anche STONE TOWN, la parte vecchia della capitale dell'Isola dall'omonimo nome: è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO: Si presenta quasi come un labirinto di vicoli su cui si affacciano case, negozi, e moschee, un panorama architettonico variegato, che va dal moresco, all'arabo, al persiano, all'indiano, all'europeo coloniale, le porte di legno intarsiate delle antiche case, Il Palazzo del Sultano, La Casa delle Meraviglie, e poi...perdersi in un bazar a contrattare per l'acquisto di una tela, di una statuina in legno, di un souvenir.

Zanzibar è Spezie, l'ho scritto nel titolo, e allora è quasi doveroso visitare con un'escursione le piantagioni di spezie ed erbe aromatiche: dalla cannella al chiodo di garofano, dalla curcuma al pepe, dalla vaniglia allo zafferano. Le stesse passeggiate sono anche un’occasione per conoscere da vicino piante come il cocco, il baobab, l’albero del pane, l’henné e perchè no...fare scorta di spezie.

Quando recarsi a Zanzibar? il periodo meno indicato a causa delle piogge abbondanti è quello da fine aprile a fine giugno infatti i voli speciali ITC vengono sospesi in questo periodo fino almeno a metà luglio. Poi ci sono le "piccole piogge" tra ottobre e novembre ma si tratta di piccoli acquazzoni che non vi impediranno di passare una piacevole settimana. Sicuramente il periodo migliore è tra dicembre e febbraio

Riassumendo è un'Isola dal fascino speciale e che vi invito a visitare e scoprire

#ZANZIBAR #SPEZIE #SPIAGGEBIANCHE #STONETOWN

49 visualizzazioni

29° Parallelo Tour&Travel 

P.IVA 03629270137

Registro Imprese di Como 
Iscrizione n. CO-324870

Scia nr 1128 - ROV/9

Fondo Garanzia: A/256.551/1/R -  Garanzia Viaggi S.r.l. 

www.garanziaviaggi.it  

Polizza RC: ERGO Reiseversicherung AG

nr 60090018-RC16

  • Facebook
  • Instagram

Sito by Wix.com  - Copyright by 29°Parallelo Tour&Travel